CaniGatti.com

Vai allo shop

Vedi cosa abbiamo per te

+39 328 4848106

Tel. e WhatsApp

CaniGatti.com

Vai allo shop

Vedi cosa abbiamo per te

+39 328 4848106

Tel. e WhatsApp

Migliore cibo per cani, per rinforzare e nutrire bene

La scelta per il cibo del nostro cane presente in commercio è oggi davvero molto ampia, in termini di marche e di contenuto proposto. A fronte del fatto che l’industria del cibo per cani è fortemente controllata e dunque sicura, dobbiamo tenere in considerazione alcuni aspetti fondamentali.

La prima grande distinzione si opera sulla fascia di età del nostro animale domestico: se sia cucciolo, cane adulto o anziano. In base a questa, cambiano i contenuti calorici e proteici contenuti nelle confezioni; dunque, è molto importante consultare l’etichetta del prodotto per sceglierne uno della fascia di età corrispondente.

Come scegliere il cibo per il nostro cane

Come detto, dovendo scegliere il migliore cibo per cani ci sono molte marche presenti in commercio, tutte rigidamente controllate e dunque sicure. Su un dato tutti i veterinari ed i nutrizionisti concordano, il cibo per cani deve essere completo; deve cioè contenere il giusto apporto tra proteine di origine animale unito a vitamine, fibre e Sali minerali. Il cibo per cani è suddiviso in:

  • Cibo secco, come le crocchette.
  • Cibo umido, quello contenuto all’interno di scatolette o lattine.

Il cibo di tipo umido, normalmente, è quello con maggiore contenuto di umidità dovuto alla presenza di grassi sani e dunque ideali per la dieta. Il cibo umido si avvicina maggiormente all’alimentazione di tipo naturale. Tuttavia per ragioni di praticità non indifferenti nella gestione quotidiana di un animale, il cibo secco risulta più venduto tra i proprietari di un cane.

I vantaggi del cibo secco

Il fatto di poterne conservare quantità maggiori determina, tra l’altro, un miglior prezzo dal punto di vista economico con sacchi contenenti molti kilogrammi. Nella scelta del cibo secco va controllata la qualità ed il tipo di taglio della carne in esso contenuta, per il miglior approvvigionamento proteico del cane. La quantità di proteine non dovrebbe mai essere troppo discosta dal 40 % sul totale.

Bisogna inoltre fare attenzione ai carboidrati derivati dalle farine perché potrebbero non risultare tollerati dall’intestino dell’animale. Nello scegliere il migliore cibo per cani bisogna dunque privilegiare i carboidrati di origine proteica, come ad esempio quelli derivati dai piselli.